A Family Murder episodio 4

Senza paura quella notte scappò dalla casa dei suoi nonni per iniziare
le ricerche.

Lo zaino che aveva in spalla pesava, ma la prima tappa era lì vicino: casa sua.

Arrivata di fronte alla porta della villa notò il nastro che isolava i passanti dall’entrata dell’abitazione. Con fatica ci passò sotto, casa dolce casa, tutto era come prima, tutto tranne la mancanza dei suoi genitori e…quelle piccole macchie di sangue scarlatto e secco per terra.

L’accaduto, Hayley supponeva, era successo tutto in camera sua e di Joia, sua sorella.

Si avviò verso la camera e iniziò a esaminare centimetro per centimetro l’interno: l’armadio, la scrivania, il letto, la finestra…la finestra!

Sul ferro che teneva chiusa la finestra era incastrato un pezzo di stoffa.

Un pezzo di jeans. “Ora” dedusse Hayley “Non possono essere i pantaloni di Joia, perché era a letto quando sono uscita di casa e aveva addosso il suo pigiama, quindi il pezzo di stoffa è dell’aggressore”, ma come usare quell’oggetto per rintracciarlo?
Se lo mise in fretta nello zaino e andò avanti a guardare in giro, intanto pensava a come potesse usare quel pezzo di stoffa per rintracciare l’assassino.

Poi pensò: quando era tornata a casa quella sera, il sangue era ancora fresco, non era secco significava che il rapimento era successo da poco. Tentò di ricordare: chi aveva visto dopo aver scoperto della scomparsa della sorella? Allora…Madame Rodensia, c’era
lei, e poi…poi c’era John, quello che abitava di fianco a Rodensia, e poi…poi c’era Sahara la più grande amica di mamma, che faceva sempre il giro con il cane a quell’ora…continua…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: